Fondazione Antonio Stradivari Ente Triennale Strumenti ad Arco - Liuteria a Cremona
 
 

 Comunicati


Costruttori d'Armonie
Costruttori d'Armonie

LA MOSTRA
Dal 6 dicembre 2012 al 5 maggio 2013 l'Auditorium di Milano Fondazione Cariplo ospiterà un'inedita esposizione dedicata all'eccellenza della liuteria italiana e cremonese.
Il progetto espositivo nasce dalla collaborazione tra la Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte, istituzione milanese privata non profit che sostiene l'alto artigianato, la Fondazione Antonio Stradivari di Cremona e la Fondazione Orchestra Sinfonica e Coro Sinfonico di Milano Giuseppe Verdi (laVerdi), con l’intento di estendere a un pubblico vasto e qualificato la conoscenza della liuteria e dei suoi maestri.
Mestiere d’arte fra i più ricchi di storia, di tradizione e di valenze artistiche e culturali, la liuteria è anche straordinaria realtà produttiva, che trova tuttora in Cremona la sua espressione più alta e riconosciuta a livello mondiale.
Il progetto si avvale della collaborazione del Museo del Violino, la cui apertura ufficiale è prevista a Cremona per la primavera 2013: una struttura unica al mondo, allo stesso tempo auditorium e museo, laboratorio di ricerca e centro di studi.

http://costruttoridiarmonie.it


I PARTNER
L'iniziativa è resa possibile dal contributo di Vacheron Constantin, che ne è main sponsor. La più antica maison ginevrina di alta orologeria da sempre sostiene e promuove i mestieri d’arte nel mondo, perché strettamente legati alla sua storia che unisce tradizione artigianale e innovazione creativa. Su questa relazione profonda sono basate le opere di mecenatismo culturale volte a valorizzare un savoir-faire che è un patrimonio vivente. Vacheron Constantin è partner ufficiale delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte e sostiene la musica attraverso prestigiose partnership quali quelle con l'Opéra di Parigi e con l’OSR, Orchestre de la Suisse Romande.

La mostra è sostenuta inoltre da Intesa Sanpaolo, istituto da sempre sensibile e attivo nella diffusione della cultura e dell'eccellenza del fare.

L'INAUGURAZIONE
La mostra sarà inaugurata mercoledì 5 dicembre con un prestigioso evento su invito promosso da Vacheron Constantin: un concerto d’eccezione dell’OSR, Orchestre de la Suisse Romande, storica orchestra sinfonica di rinomanza internazionale, attiva dal 1918 e acclamata nei più importanti templi della musica nel mondo. Per l’evento milanese è prevista la presenza di due astri del panorama musicale internazionale, il direttore Kazuki Yamada e il violinista Vadim Repin. Il programma della serata prevede la sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55, Eroica, di Ludwig van Beethoven; le Antiche arie e danze, estratti dalla suite n. 3 di Ottorino Respighi; il Concerto per violino e orchestra in re minore di Félix Mendelssohn.
Il maestro russo Repin rende omaggio alla liuteria italiana storica cremonese scegliendo il violino Bonjour di Guarneri del Gesù, del 1743. Inoltre, in occasione del concerto, la Fondazione Stradivari metterà a sua disposizione anche un altro strumento storico di inestimabile valore, una straordinaria sorpresa per tutti gli ospiti.

LA LIUTERIA IN ITALIA E A CREMONA
La liuteria è una attività di alto artigianato che ha trovato 500 anni fa a Cremona il suo habitat ideale per svilupparsi, grazie alla presenza e all'azione di Andrea Amati; ha raggiunto il suo apice circa due secoli dopo con Antonio Stradivari, Giuseppe Guarneri del Gesù e Carlo Bergonzi; e ancora vive oggi nelle 155 botteghe di liuteria cremonesi. Una tradizione e una concentrazione di attività assolutamente unica al mondo. La tradizione vive attivamente anche con la Scuola Internazionale di Liuteria, con le collezioni di strumenti storici e contemporanei, con i Musei e con le attività della Fondazione Antonio Stradivari. Professione da sempre considerata prestigiosa, quella del liutaio è ancora oggi un'attività dallo straordinario valore culturale che il progetto si propone di portare anche all'attenzione dei giovani come possibile percorso professionale per trasformare il talento in mestiere.

L'ALLESTIMENTO
Negli spazi di ingresso e del foyer a piano terra e nell'area di accesso alla galleria dell'Auditorium verrà allestito un percorso emozionale e scenografico dedicato al mondo della liuteria, a cura di Virginia Villa. Il mestiere del liutaio verrà illustrato, evocato e messo in scena attraverso opere, immagini, materiali, strumenti, attrezzi di lavoro, ambienti e installazioni.
Al primo piano dell'Auditorium sarà allestita una mostra fotografica dedicata ai luoghi e ai protagonisti di questo mondo. Realizzata dal fotografo Emanuele Zamponi presso gli atelier dei maestri liutai cremonesi, la mostra si propone di testimoniare in modo suggestivo questo mestiere d'arte straordinario cogliendone volti, gesti, ambienti.

GLI INCONTRI
In questo contesto si inserisce significativamente un calendario di incontri, pensati per animare gli spazi della mostra e avvicinare il pubblico al mondo della liuteria. Gli incontri, che si svolgeranno nell’arco dei quattro mesi di durata dell’esposizione, prevedono la presenza e il racconto di personalità di primissimo piano nel mondo della liuteria, dell'organologia, della musica, dell'arte, del collezionismo e della cultura. Il ciclo si concluderà con tre giorni di laboratori e incontri aperti al pubblico, con le scuole di liuteria di Milano e Cremona.

L'ATTIVITÀ EDUCATIONAL
Molto intensa sarà anche l’attività educational che i promotori condurranno presso i giovani e giovanissimi, approcciando il mondo della scuola con una ricca offerta di visite-laboratorio, condotte dagli operatori specializzati de “Le Voci della Città”. Percorsi di osservazione guidata e di narrazione poetica appositamente studiati per introdurre bambini e ragazzi in modo facile e convincente nel magico mondo della musica e della liuteria.

I LIBRI
Infine, due importanti progetti editoriali: il libro-catalogo della mostra Costruttori di Armonie. La liuteria, dalla materia al gesto (Marsilio Editori), riccamente illustrato dalle inedite fotografie degli atelier cremonesi, introdotte dai contributi di importanti specialisti e rappresentanti del mondo della liuteria; e il libro per ragazzi Il sogno di Liu To (Carthusia), scritto da Roberto Piumini e illustrato da Paolo Rui, che svela con incantevole senso poetico i segreti della liuteria.

LE GIORNATE EUROPEE DEI MESTIERI D'ARTE
La mostra e tutte le molteplici attività correlate si concluderanno in concomitanza con le Giornate Europee dei Mestieri d'Arte (5/7 aprile), iniziativa europea patrocinata dall'Istituto Nazionale dei Mestieri d'Arte di Parigi per promuovere e diffondere la conoscenza dell'artigianato artistico d'eccellenza.



I promotori

La Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte è un’istituzione privata non profit nata a Milano nel 1995 per volontà di Franco Cologni, che ne è il Presidente. Le iniziative della Fondazione, finalizzate a un “nuovo Rinascimento” dei mestieri d’arte, si rivolgono soprattutto ai giovani: formare nuove generazioni di Maestri d'Arte, salvando le attività artigianali d'eccellenza dal rischio di scomparsa che le minaccia, è infatti uno degli scopi che la Fondazione da sempre persegue. A questo scopo promuove, sostiene e finanzia una serie di iniziative culturali, scientifiche e divulgative: l’attività editoriale (le due collane “Ricerche” e “Mestieri d’Arte” con Marsilio Editori, il magazine “Mestieri d’Arte e Design”), l’organizzazione di convegni e di mostre, il finanziamento della ricerca scientifica attraverso il Centro di ricerca “Arti e mestieri” dell’Università Cattolica di Milano, per creare una consapevolezza culturale verso tutto quanto c’è di eccellente, appassionante e stimolante nell’intraprendere un mestiere d'arte. www.fondazionecologni.it

L’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, fondata nel 1993 da Vladimir Delman, si è imposta come una delle più rilevanti realtà sinfoniche nazionali, in grado di affrontare un repertorio che spazia da Bach ai capisaldi del sinfonismo ottocentesco, fino alla musica del Novecento. Il cartellone dell’Orchestra prevede ogni anno 38 programmi sinfonici, in cui i classici sono affiancati da pagine meno consuete, oltre ad alcune rassegne tematiche, come il ciclo “Crescendo in Musica”, un’importante stagione dedicata a bambini e ragazzi. Dalla stagione 2009/2010 è Direttore Musicale la cinese Zhang Xian. Il 6 ottobre 1999 è stata inaugurata la nuova sede stabile dell’Orchestra, l’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, considerato una della migliori sale da concerto italiane. Altro elemento distintivo è la costituzione, nell’ottobre 1998, del Coro Sinfonico ,composto da 100 elementi. Quella in corso è la ventesima stagione, un importante traguardo per l'Orchestra Verdi; nel 2013 ricorrono inoltre gli anniversari di Verdi, Wagner e Berio, che verranno ricordati attraverso la loro musica. www.laverdi.org

La Fondazione Antonio Stradivari – La Triennale nasce nel 2008 dalla trasformazione dell’Ente Triennale Internazionale degli Strumenti ad Arco. L’Ente ha dato vita a istituzioni quali il Concorso Triennale Internazionale di Liuteria, i Concorsi per Quartetto d’Archi e di Esecuzione Violinistica e il Salone Internazionale degli strumenti d'artigianato e degli accessori per la liuteria “Cremona Mondomusica”, oggi organizzato con CremonaFiere. L’Ente ha dato vita anche a una Collezione Permanente di Liuteria Contemporanea Internazionale tramite l’acquisto degli strumenti vincitori di medaglia d’oro nelle varie edizioni del Concorso. Da più di un decennio vengono inoltre organizzate Grandi Mostre di Liuteria Storica con l'esposizione di strumenti della liuteria classica cremonese provenienti da tutto il mondo. Infine la Fondazione organizza presenze in Italia e all'estero per la promozione della liuteria sia classica sia contemporanea. La Fondazione promuove da due anni il nuovo progetto “Friends of Stradivari”, network internazionale tra musicisti studiosi, collezionisti e quanti amano i capolavori della liuteria classica cremonese. www.fondazionestradivari.it, www.friendsofstradivari.it

Il nuovo Museo del Violino di Cremona, creato nello storico Palazzo dell'Arte per volontà del Cav. Giovanni Arvedi, verrà inaugurato nella primavera 2013 e racconterà l’origine e la storia del violino, i sistemi di costruzione degli strumenti ad arco e le loro particolarità tecniche e acustiche, le vicende delle più importanti famiglie di liutai cremonesi, l’impressionante e duratura disseminazione del violino cremonese nel mondo. Allo stesso tempo darà adeguato rilievo alla nutrita serie di capolavori formata dalle collezioni oggi dislocate nel Palazzo Comunale e nel Museo Civico Ala Ponzone, nonché dai capolavori in esposizione temporanea dei Friends of Stradivari: opere di Andrea Amati, Antonio e Girolamo Amati, Nicolò Amati, Antonio Stradivari, Francesco Rugeri, Giuseppe Guarneri figlio di Andrea e del figlio Giuseppe Guarneri del Gesù. Lo spazio prevede anche un auditorium dall'acustica straordinaria. Varie iniziative scientifiche e di approfondimento, supportate da attività di ricerca e incontri di specialisti internazionali faranno del Museo del Violino un vero unicum. www.museodelviolino.org




I partner

Vacheron Constantin. La maison ginevrina Vacheron Constantin, con oltre 250 anni di attività ininterrotta, è la più antica manifattura di alta orologeria al mondo. La promozione e la protezione del retaggio e dal savoir-faire ereditati dalle generazioni precedenti rappresentano per la Manifattura un impegno etico, sociale e morale inderogabile. Da questa consapevolezza nasce l' impegno di Vacheron Constantin a favore di progetti culturali, artistici ed educativi di altissimo profilo, non solo in Svizzera ma in tutto il mondo.
Il sostegno ai mestieri d’arte in particolare ha profonde radici nel processo di creatività della Manifattura che si basa sulla forte e costante relazione tra il maestro orologiaio e l’apprendista al fine di consentire la trasmissione dei mestieri, sinonimo di perennità.
Da sempre legata al mondo dell’arte, Vacheron Constantin è particolarmente vicina al mondo della musica: la Manifattura è infatti partner ufficiale del Teatro dell'Opéra di Parigi e dell'Orchestra della Suisse Romande. Sostiene inoltre le Giornate Europee dei Mestieri d'Arte e numerosi altri enti culturali, quali il Museo Barbier-Mueller o il Grand Theatre di Ginevra. www.vacheron-constantin.com

Intesa Sanpaolo è il gruppo bancario nato dalla fusione di Banca Intesa e Sanpaolo IMI, due grandi realtà bancarie italiane caratterizzate da valori comuni che si sono aggregate per crescere, per servire meglio le famiglie e per contribuire ulteriormente allo sviluppo delle imprese ed alla crescita del paese. Intesa Sanpaolo si colloca tra i primissimi gruppi bancari dell'eurozona ed è leader in Italia in tutti i settori di attività (retail, corporate e wealth management). Il Servizio Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo è uno dei principali centri di ricerca economica e finanziaria del Paese. Sul piano del mecenatismo culturale, persegue l’obiettivo di condividere e rendere pubblica la fruizione dell'importante patrimonio storico-artistico, architettonico, editoriale e documentario che Intesa Sanpaolo possiede, frutto della storia e della tradizione mecenatizia degli Istituti di credito confluiti nel Gruppo; contribuisce alla salvaguardia e alla valorizzazione del patrimonio storico-artistico italiano con il programma di restauri Restituzioni, con la valorizzazione di musei e gallerie pubbliche, con il sostegno a eventi e attività culturali d'eccellenza. www.intesasanpaolo.com

 


       

  Versione stampabile Versione stampabile   

Prossime:
Les violons du Roi

Precedenti:
Cremona, cinque secoli di liuteria
Il Maestro Riccardo Muti dirige il concerto per il Santo Padre
MAASTRICHT CREMONA 2012
“Un capolavoro per Lugano aspettando il LAC”
Stradivari: l'estetica sublime

»Liuteria in Festival
»Concorsi
»Mostre
»Collezioni
»Comunicati
»Archivio
»Cremona Mondomusica
»Friends of Stradivari
»Carlo Bergonzi
»L'estetica Sublime


parola


Email

Fotogallery





Copyright © Fondazione Stradivari 2008 - P.I. 01426980197